Intervista a Graziella Moschino su Relazioni Efficaci per imprenditori e professionisti di successo

 1,692 Visite totali –

Intervista a Graziella Moschino su Relazioni Efficaci per imprenditori e professionisti di successo

Graziella Moschino

imprenditrice da sempre, si occupa di marketing e comunicazione.

Vive la vita personale e professionale secondo un orientamento umanistico relazionale dove la persona è al centro. 

Come brand manager, mediatore e counselour  sviluppa Mastermind Community supportando imprenditori e professionisti nello sviluppo imprenditoriale.

Da sempre attiva nel volontariato, è Vice Presidente Unitalsi Lombarda.

Walter Valli

Oggi parliamo di “persone e relazioni” prendendo spunto dall’ultimo libro di Graziella Moschino “Relazioni efficaci per imprenditori e professionisti di successo”.

Graziella, perché questo libro?

Graziella Moschino

Dopo più di trent’anni anni di vita sempre in prima linea come imprenditrice ho deciso di trascrivere dentro questo libro il mio pensiero su cosa significa fare impresa oggi o esercitare la libera professione.

Tutto prende spunto dalla mia esperienza e da quello che io ho sperimentato in prima persona. Credo che in questo momento straordinario sia ancora più vero quello che sono andata a scrivere.

Walter Valli

Di cosa parli nel testo?

Graziella Moschino

Innanzitutto recuperiamo il valore della Persona, unica e irripetibile, con il proprio modo di essere che trae origine dal suo passato di bambino.

È proprio lì che ha costruito la propria identità grazie alle prime significative relazioni che ha vissuto.

Non c’è un Io se dall’altra parte non c’è un altro che lo aiuti a diventarlo. Quel suo modo di essere caratterizzerà tutti i ruoli che andrà a portare avanti nella propria vita personale e professionale.

Dentro questa Persona ci sono i valori altrettanto unici e irripetibili a cui farà appello per tutte le scelte cui sarà chiamata a decidere.

Oggi più che mai, con questa pandemia, senza valori non andremo da nessuna parte. Siamo messi a dura prova nel nostro Io più profondo, la nostra coscienza ci permetterà di affrontare con determinazione questo tempo “strano” in cui tutte le nostre certezze sono svanite.

Tutti sappiamo che nulla sarà più come prima e ci viene richiesta una capacità di switch delle nostre abitudini davvero significativa.

Più siamo consapevoli di chi siamo e del perché facciamo quello che facciamo, più saremo in grado di affrontare le sfide della vita.

Sapere chi siamo ci serve anche per costruire la nostra immagine.

Se l’identità è ciò che noi siamo, l’immagine è come ci percepiscono gli altri.

Più c’è corrispondenza tra identità e immagine più saremo percepiti dagli altri nella nostra vera essenza.

Walter Valli

Quale futuro ci aspetta?

Graziella Moschino

La seconda cosa di cui parlo nel libro è dell’importanza di avere una Vision ben definita dopo che abbiamo preso consapevolezza del nostro Perché.

La Vision è un punto ben definito in un arco temporale di tre/cinque anni a cui aspiro e verso cui indirizzo tutte le mie azioni e attività, la cosiddetta Mission.

Se non so dove voglio arrivare come farò a mettere in atto azioni efficaci?

Più ho chiaro lo scopo della mia vita più lavorerò per arrivare al suo raggiungimento.

Non dimentichiamo che l’essere umano ha bisogno di dare senso alla propria vita.

In genere non ci diamo pace quando non riusciamo a dare senso a dei fatti che ci accadono come la malattia o la perdita di qualcuno.

Oggi è davvero difficile avere una visione in un arco temporale ben definito ma possiamo comunque lavorare per capire quello che non siamo più disposti a fare per disegnare un nuovo stile di atteggiamenti e comportamenti per programmare la ripresa che ci sarà.

Intervista a Graziella Moschino su Relazioni Efficaci per imprenditori e professionisti di successoWalter Valli

Cosa intendi per Relazioni Efficaci?

Graziella Moschino

Per fare impresa in qualsiasi ambito e dimensione è fondamentale avere capitale finanziario e capitale sociale.

Se il capitale finanziario è abbastanza facile da riconoscere e ci porta a pensare alla liquidità, il capitale sociale è più intangibile.

Per capitale sociale intendo l’ammontare delle risorse sviluppate nel corso delle interazioni sociali, Relazioni, attraverso le reti personali e professionali.

Queste risorse includono idee, conoscenza, informazioni, opportunità, contatti e referenze (opportunità di lavoro), includono anche fiducia, confidenza, amicizia, buone azioni e buona volontà.

Come il capitale finanziario, il capitale sociale è accumulato da individui e imprese e utilizzato per la produzione di ricchezza.

Il business cresce attraverso le relazioni che vengono create e mantenute con i propri collaboratori, fornitori, clienti e altri ancora.

Il successo della propria attività durerà nel tempo grazie anche ai clienti fidelizzati che torneranno ad acquistare i nostri prodotti/servizi e lo faranno solo se percepiranno il valore della nostra offerta.

Nelle relazioni tra individui accade la stessa cosa: ogni individuo deve dare un valore all’altro, si tratta di avere un beneficio reciproco, altrimenti il legame non durerà nel tempo.

Queste sono le Relazioni Efficaci.

Walter Valli

La relazione con il cliente come può diventare efficace?

Graziella Moschino

Innanzitutto tenendo ben presente che il cliente o prospect (potenziale cliente) è una Persona ben precisa che vuole essere riconosciuta tale.

Più lo conosciamo più siamo in grado di entrare in relazione con lui.

È un lavoro di raccolta di informazioni per identificare bene e in maniera precisa il suo bisogno, la sua aspettativa di valore e i suoi valori come Persona.

Il cliente oggi è informato/distratto.

Nelle decisioni di acquisto è influenzato dalle comunicazioni di marketing sui vari media, come spot televisivi, inserzioni a stampa e relazioni pubbliche; si fa influenzare dall’opinione di amici e parenti oltre ad accumulare informazioni e a sviluppare preferenze nei confronti di certi brand (marche) sulla base delle sue esperienze pregresse.

Se da una parte c’è una forte dipendenza dalle opinioni altrui, dall’altra la vastità di dispositivi e di schermi lo distrae e gli impedisce di focalizzarsi fino a renderlo incapace di scegliere.

Questa dinamica lo porta ad affidarsi alla saggezza della “folla” per decidere cosa comprare data anche la scarsa fiducia per la pubblicità e la mancanza di tempo per confrontare qualità e prezzi. Siccome è molto comodo ricevere consigli dagli altri, il passaparola influisce sempre di più sulla decisione d’acquisto.

Possiamo definire i clienti del futuro connessi ma distratti.

La capacità di attenzione umana è calata per la smisurata quantità di messaggi che bombardano senza sosta i nostri dispositivi mobili connessi che richiedono la nostra attenzione immediata. La vera sfida per il marketing e in generale per vendere un prodotto/servizio sarà riuscire a conquistare l’attenzione del cliente.

Walter Valli

Nel libro parli di alleanze, cosa mi dici?

Graziella Moschino

Parlo di alleanze intese sempre come “relazioni efficaci” per creare e proporre valore per sé e per gli altri.

Immersi come siamo nella globalità dove anche e soprattutto oggi abbiamo visto quanto giochi la velocità nella diffusione di qualsiasi cosa nel bene e nel male, vedi la pandemia, come imprenditori e professionisti ci scontriamo con la solitudine di affrontare le sfide imprenditoriali quotidiane.

Per questo è fondamentale costruire alleanze e di conseguenza relazioni efficaci.

Va da sé che la prima alleanza è con noi stessi, certi e sicuri di come vogliamo proporci ed essere riconosciuti nel mercato di riferimento in cui siamo presenti.

La seconda alleanza è con i nostri collaboratori per condividere con loro il nostro mind set, il nostro modo di fare impresa secondo il nostro modo di essere nella libertà di ognuno di abbracciarlo o disconoscerlo.

Ma la relazione con il cliente esige un’alleanza di tutte le Persone coinvolte nel processo di vendita e di erogazioni di servizi legati alla vendita perché di fatto la differenziazione si genera nella relazione con il cliente finale.

Perciò relazioni efficaci con tutte le persone coinvolte nella generazione di valore per la Persona cliente.

La terza alleanza fondamentale è con altri imprenditori/professionisti.

Vuol dire costruire relazioni efficaci in ambienti protetti e riservati come le community con la logica del mastermind group.

Al loro interno gruppi di imprenditori, professionisti e persone di ogni tipo ed interesse si supportano a vicenda.

L’alleanza di cervelli aiuta a riguadagnare potere tramite la “conoscenza organizzata e diretta in maniera intelligente”.

Ci si scambia idee, informazioni, consigli, strategie e risorse allo scopo di risolvere problemi, superare ostacoli e vincere le sfide dei propri progetti utilizzando le capacità e le idee di tutti. Ci si ritrova per confrontarsi e migliorare il proprio business, la propria individualità.

È un’opportunità per confrontarsi con persone allo stesso livello ma con competenze ed esperienze diverse. È un gruppo che diventa anche un forte sostegno personale ed emotivo.

Walter Valli

Dopo questa chiacchierata mi ricorrono in mente le due parole del titolo: Persone e Relazioni.

Mi vuoi aggiungere una tua ultima riflessione?

Intervista a Graziella Moschino su Relazioni Efficaci per imprenditori e professionisti di successoGraziella Moschino

Certamente.

Come avrai intuito porto avanti uno stile di vita dove la Persona è al centro in tutti i contesti. D’altra parte il mio primo valore è la dignità per me e per gli altri.

Riconoscere in chiunque ho davanti una Persona unica e irripetibile perché questa unicità parte dal più profondo di ognuno di noi.

Ognuno merita rispetto per i propri valori e il proprio modo di essere.

Ma da soli non possiamo fare nulla, la forza delle relazioni è innegabile.

Più siamo in grado di costruire relazioni efficaci più riusciremo a costruire valore per noi e per gli altri.

Questa logica mi porta a pensare che ognuno deve sentirsi libero di esprimere le proprie opinioni e i punti di vista nel rispetto dell’altro.

Se adotto questa forma mentis nel mio modo di lavorare di sicuro sarò in grado di costruire valore perché terrò conto dei bisogni e desideri degli altri uscendo dalla logica che quello che piace a me può andare bene a chiunque.

Devo sempre ricordarmi che chiunque incontro è una Persona unica e irripetibile come me con il desiderio profondo di essere riconosciuta tale.

In questo modo riusciremo anche a proporre una vita in armonia per noi e per gli altri dove le idee possono svilupparsi ancor di più perché nell’armonia non esistono sentimenti o pensieri negativi ma solo positività.

Credo che questo modo di vivere possa aiutarci nella fase 2 che tanto stiamo attendendo con incertezza e insicurezza.

Graziella, come sai, appena ci siamo conosciuti è stata “amicizia a prima vista”.

Forse io ero, anzi sono, geneticamente predisposto alle “alleanze relazionali”, o forse ci sono progressivamente arrivato con le esperienze di vita, con le gioie e gli schiaffoni della vita, fatto sta che l’incontro con te e la partecipazione agli incontri (in questo periodo via Web) della Community di imprenditori “Asentiv” stanno dando un ulteriore ragionato impulso al mio stile di vita già ampiamente improntato alle Persone e alle Relazioni Efficaci.

WALTER VALLI 

Anche se questo è un blog all’interno di un sito di una società finanziaria e quindi si trattano principalmente argomenti attinenti all’economia, alla finanza, alla gestione di patrimoni… mi sono chiesto: perché? Perché parlare solo di queste cose? Lo so che chi entra in un sito tematico come il nostro lo fa per trovare argomenti o risposte su quel tema, per trovare risposte a domande tipo:
Avrò diversificato bene i miei risparmi?
Come si fa ad aprire un conto in Svizzera?
Qual è la vostra politica e modalità di investimento? E così di seguito.
Ma so anche che che colui che scrive è una Persona, un Uomo o una Donna, un essere vivente con i suoi hobby e i suoi interessi.
Ecco io vorrei trovare il modo di parlare alla “persona” di altri argomenti che probabilmente ci accomunano.
Per me il cliente non è un numero. Tutti i miei clienti lo sono per come faccio/facciamo il nostro lavoro, ma lo sono anche perché sono diventati “amici” con i quali condividiamo uno o più degli interessi extra-lavoro. Per questo, in aggiunta agli obbligatori argomenti finanziari, ogni tanto racconterò di cose ed esperienze e passioni ed hobby.
Se vi interessano leggeteli, se non interessano, passate oltre (tanto questo lo fate già, nel senso, che è quello che facciamo tutti: se ci interessa ci fermiamo, sennò..clic!)

Pubblica un tuo commento